mercoledì 7 giugno 2017

UNA SERATA (DA INCUBO) CON IL M5S JESI

(riceviamo e pubblichiamo la lettera di un nostro iscritto)

Nel 2013 mi sono iscritto al M5S, per cercare di capire dall'interno questo movimento e dare un mio contributo (sono certificato dal blog di Grillo e posso partecipare alle votazioni online). A volte sono intervenuto in maniera defilata ad alcune iniziative ed eventi del M5S di Jesi, ma circa un anno fa ho deciso di partecipare, per la prima volta, ad una riunione operativa del M5S di Jesi presso la sede di via Garibaldi, dove si sarebbe discusso di diverse tematiche locali e nazionali.

Visto che la riunione era aperta (in teoria) a tutti i cittadini, mi sarei aspettato un nutrito gruppo di partecipanti, invece c’erano circa 8 persone, quasi tutti iscritti e militanti del M5S Jesi, senza  nessun “cittadino”.

Dopo pochi minuti mi sono subito reso conto che l’unica persona che sapeva cosa fare, cosa dire e come condurre una riunione era il candidato sindaco di Jesi del 2012, mentre gli altri sembravano solo opachi comprimari.

Il suo intervento è stato molto tecnico: slide, delibere, mozioni e una analisi puntuale e approfondita. Tanto sembrava alto il livello delle sue dissertazioni, quanto appariva minuto (a volte assente) il livello delle idee, delle proposte e dei ragionamenti di tutti gli altri.

L’ex candidato sindaco ha cercato per tutta la serata di coinvolgermi nella discussione, ma come si vedrà in seguito non per genuino atteggiamento di ascolto e condivisione, ma solo per saggiare il mio grado di fedeltà e di allineamento al Movimento.

Durante la discussione sul tema “Pronto Soccorso Ospedale Carlo Urbani” un fedelissimo del M5S ha iniziato a parlare come esperto di sanità (sic!), iniziando a fare discorsi sgrammaticati, confusi e pasticciati. Ma la cosa più imbarazzante è che l’ex candidato sindaco interagiva con lui come se stesse parlando con un premio nobel della medicina, forse nel disperato tentativo di farlo sembrare vagamente credibile a miei occhi. 

Inizio a provare un forte senso di disagio e delusione, perché non mi aspettato una situazione del genere. Ma in realtà il peggio doveva ancora avvenire. Alla fine del suo raffazzonato discorso,  “l’esperto di sanità” annuncia con baldanza a tutti i presenti:

“Mi raccomando, se dovete fare degli esami e al CUP vi danno un appuntamento dopo mesi, telefonatemi che ci penso io a farvi passare avanti”.

Non credo alle mie orecchie. Un moto di ira e disgusto mi assale, anche perché tutti tacciono, compreso l’ex candidato sindaco. Solo la consigliera regionale jesina, presente quella sera, abbozza un timido e poco convinto: “Queste cose non si fanno”, ma solo a causa della mia presenza ovvero di una persona esterna al gruppo, altrimenti penso che tutto sarebbe passato sotto silenzio. Devo ammettere che avrei avuto difficoltà a credere a quanto successo se qualcuno me lo avesse raccontato e non l’avessi vissuto personalmente.

Intervengo trattenendo a stento la rabbia, dicendo che mi ero iscritto al M5S proprio per non permettere più certe pratiche di raccomandazioni, abusi e prevaricazioni da parte di simili personaggi e invece me li ritrovo sbandierati senza alcuna vergogna durante un incontro formale del M5S! L’ex candidato sindaco mi dice sottovoce che comunque chi aveva pronunciato quella frase era “una brava persona”!

Non vado oltre perché avevo qualcosa di più importante da sottoporre all’attenzione dei presenti.

Infatti quando si arriva al punto “Istanze da proporre ai nostri portavoce in Regione” e visto che era presente la consigliera regionale jesina, segnalo una proposta di legge presentata in Regione dal capgruppo del M5S Giovanni Maggi.

In questa proposta (qui il video), Maggi, ci informa, come se fosse la cosa più naturale del mondo, che i consiglieri regionali percepiscono ben tre stipendi mensili: una indennità mensile di 6400 €, un rimborso spese per l’esercizio del mandato di 2700 € e fino a 1700 € di rimborsi chilometrici per trasferimenti, ovvero 10800 € lordi! Mi aspettavo una proposta degna del M5S, tipo “i consiglieri regionali percepiscono uno stipendio massimo di 2500 € tutto compreso”, invece incredibilmente questo bizzarro pentastellato di 70 anni (largo ai giovani!) se ne esci fuori con la proposta ridicola di ridurre di soli 1200 € il rimborso per l’esercizio di mandato, un vero schiaffo per tanti disoccupati, precari o operai che percepiscono stipendi che non eguagliano nemmeno i loro rimborsi chilometrici.

Riferisco che la maggior parte degli iscritti marchigiani intervenuti nella discussione sulla piattaforma Rousseau, avevano espresso giudizi indignati e negativi su tale proposta  (vedere un estratto in fondo all’articolo).

Incredibilmente la consigliera jesina cerca di giustificare la legge dicendo che aveva come scopo di ostacolare quella del PD, che i consiglieri non avrebbero accettato un taglio maggiore, che non c’erano i numeri per fare di più, che non era stata spiegata bene, e via giustificando, pronunciando anche la fatidica frase dei politici nei talk show, “dico questo poi mi taccio”, dando la netta impressione di essere entrata a pieno titolo nella “casta” dei consiglieri regionali (quella peggiore).

L’ex candidato sindaco giustifica addirittura ideologicamente gli stipendi alti degli eletti, dicendo che un politico ha grosse responsabilità, deve avere molte competenze e quindi è giusto che guadagni molto di più: grosso modo quello che dicono un Renzi, una Boldrini o un Alfano qualsiasi.

Cerco di ribattere dicendo che in questo modo si tradiscono i principi ispiratori del movimento e tutto quello che lo stesso Grillo ha detto in questo anni, ma vengo aggredito verbalmente da diversi presenti, in particolare un giovane mi apostrofa con il tipico “vaffanculo” questa volta però detto in veste di chi difende la casta. Quando chiedo all’ex candidato sindaco di fermare insulti e offese diretti, mi risponde in maniera secca e compiaciuta: “Ma questo è il linguaggio del M5S”!

Un'altra fedelissima e iscritta al M5S, nel tentativo maldestro di difendere il discorso dell’ex candidato sindaco, peggiora ancora di più la situazione dicendo: “Vedi, io sono una baby pensionata, ma va bene così perché sono in pensione da molti anni però prendo poco, quindi non faccio grandi danni alla collettività (sic!)”.

Il presunto esperto di sanità, che si era offerto di alterare le liste degli esami e delle visite per favorire i presenti, inizia ad aggredirmi verbalmente con considerazioni di tipo personale, dicendo che ero quello “comunista”, quello che non accettava lo stile di vita borghese e altre frasi del genere.

Insomma tutto il peggio che ho combattuto negli altri partiti l’ho trovato quella sera in quell’incontro.

E’ evidente che questo M5S non può essere assolutamente votato alle prossime elezioni amministrative di Jesi. E purtroppo l’unica alternativa al M5S di Jesi è l’astensione, perché tutte le altre forze in campo sono ancora più delegittimate e costituiscono un vero e proprio partito unico che risponde ai soliti interessi.

Tali episodi gettano inoltre una luce inquietante anche sul M5S nazionale, perché denotano un tasso di cinismo e spregiudicatezza notevoli, che sembrano essere tollerati se non favoriti, invece di essere pesantemente sanzionati.

Sarà difficile prendere una decisione alle prossime elezioni politiche anticipate perché il M5S restava comunque la sola e ultima possibilità per tentare di scardinare il cancro delle caste dei politici, dei sindacati, dei giornalisti, dei banchieri, della finanza, delle cooperative fasulle, del business dei migranti, della chiesa cattolica e quindi dei privilegi, della corruzione e della criminalità diffusa.

Un iscritto al M5S



Ecco un estratto dei giudizi sulla proposta di legge Maggi da parte dei pentastellati marchigiani iscritti al Blog di Grillo, i soli che possono vedere questi commenti:

Obiezione di luciano catozzi per l'articolo 1 (16-05-2016 16:55:44)
"Cioe' se ho capito bene state proponendo di togliere 800 Euro lorde da un totale di Euro 10.800 mensili ?? Che cosa state facendo la carità? Ci volete prendere per il culo? Qui fuori c'e' gente che si impicca!!"

Suggerimento di Domenico Bartolini (10-05-2016 18:44:45)
"Mai voi del m5s l'indennità la state prendendo piena o vi riducete qualcosa? I 2.700 + 1.700 li state prendendo tutti o vi riducete qualcosa? Perché se state prendendo tutto e aspettate una legge che riduca qualcosa, e' quello che fanno i politici attuali. Ma a voi chi vi controlla? Avete accumulato qualcosa o avete preso tutto fino a oggi? Provate a farvi queste domande e poi scoprite che avete di diverso dagli altri."

Modifica di Alessandro Antonelli per l'articolo 2 comma 2 (05-05-2016 12:08:14)
"Adeguare il conteggio del risparmio al valore ottenuto in base alla modifica del comma1 dell'art1 prevedendo un rimborso pari a 0,00 euro"

Obiezione di Volodia per l'articolo 1-2 (04-05-2016 00:40:24)
"Vi risulta che i normali cittadini percepiscano tre stipendi differenziati? No, solo uno e spesso parliamo di stipendi tra i 700 e i 1300 euro! E riescono a mantenerci una famiglia, anche se con grosse difficoltà. La cosiddetta "indennità" (nomi altisonanti creati apposta per confondere, intimorire e rendere succubi i cittadini) di 6400 lordi è già di per sé spropositata e offensiva per la gente che fa lavori durissimi e usuranti e arriva si e no a mille euro! Pensate che vi abbiamo eletto per fare dei ritocchini ai vostri stipendi per farci poi un po’ di carità? No, vi abbiamo eletto per scardinare questo sistema parassitario, corrotto e putrefatto! Se non siete capaci di farlo o vi state già accasando in quel porcilaio che sono le regioni, allora dovete andarvene a casa anche voi e subito! Ecco le proposte di un vero Cittadino a 5 stelle: 1) Abolizione di “Indennità di carica”, “Rimborso spese per l'esercizio del mandato” e “Indennità di funzione” per tutti i consiglieri, assessori e presidenti. 2) Stipendio unico netto di 3000 euro, che deve comprendere qualsiasi capitolo di spesa. 3) Nella legge deve essere scritto esplicitamente che i consiglieri sono dipendenti dei cittadini. 3) Nel caso di assenze ingiustificate riduzione proporzionale dello stipendio, fino al licenziamento in caso del superamento di una certa soglia di assenze non giustificate."

Suggerimento di Alvaro Boccolini (29-04-2016 12:04:02)
"… La cosa che abolirei immediatamente sono i rimborsi chilometrici, in quanto ogni privato cittadino deve provvedere di tasca sua e non vedo perchè con il lauto stipendio che percepiscono lor signori no."

Suggerimento di Massimo Tiboni (15-04-2016 11:06:20)
"Io sono per l'abolizione totale delle regioni, sono un carrozzone di costi spaventoso, soprattutto inutili, producono solo debiti. Sono state e sono uno dei grandi problemi della crescita del debito pubblico. Quanto in tutto il paese c'è bisogno di abbassare le tasse per rendere competitive le aziende. che al momento stanno chiudendo tutti i giorni. Aumentano i disoccupati da paura, me compreso che a sessant'anni, non trovo più il lavoro, neanche a gratis. Un'altra urgenza sono le strade, che sono impercorribili, tante frane e buche. in tutta la regione. la sanità un colabrodo, per una visita o un esame, un anno di attesa, queste sono le cose, da parlarne tutti i giorni. Io direi fino alla soluzione del problema. Non andiamo a pagare le bollette a fare la spesa con le chiacciere. Scusami ma io parlerei più di queste cose. Grazie. Ciao."

Suggerimento di pasquale pesci (15-04-2016 09:30:33)
"Al di là della proposta per la ridicola riduzione del rimborso spese che a fronte di una "indennità" quasi da parlamentare non dovrebbe proprio esistere, non potrebbero i ns consiglieri già da subito rinunciarci del tutto? non fate i bisonni

Suggerimento di Pippo (08-04-2016 09:42:05)
"Prendete tutto quanto è per legge, poi Voi consiglieri del M5S tagliatevi metà di quanto riscosso, create un fondo in cui anche cittadini potranno fare donazioni, a questo fondo potranno accedere giovani, persone bisognose e/o in difficoltà ecc. ecc.. Penso che durante il Vs mandato si possa comunque raggiungere un discreta cifra."

Suggerimento di Luca Stefoni (19-03-2016 23:34:04)
"Caro MAGGI la tua proposta fa' ridere, come del resto fate ridere tutti voi consiglieri 5 stelle delle MARCHE non avete fatto che proposte in consiglio regionale che fanno solo che ridere siete la vergogna dei 5 stelle delle MARCHE ma a voi chi vi ha eletto? cosa avete proposto per le persone che come me hanno perso il lavoro a 46 anni? ne siamo in molti , per quanto riguarda la sanità marchigiana che avete proposto ? avete un programma per la sanità marchigiana? siamo al declino dove per avere un esame specialistico tocca aspettare un'eternità, però  ha pagamento lo si può fare dopo una settimana, ma voi del movimento 5 stelle delle marche cosa fate in consiglio regionale? e lo so la poltrona i soldi fanno gola, poi dei cittadine chi se ne frega, bravi."

Suggerimento di Carlo Gobbi (18-03-2016 23:36:37)
"Proporrei che prima di dire l'entità dei tagli sulle varie cifre percepite andrebbe analizzato cosa effettivamente sono. Perchè un'indennità di 6400 €uro? ... è uno stipendio?? credo che un 2500/3000 euro siano più che sufficienti per una persona e per la propria famiglia!..."
 
UAACS
Unione per l’Ateismo Antireligioso e il Comunismo Sovietico
Associazione iscritta all'albo comunale di Jesi dal 1995
(già "Associazione Libero Pensiero Giordano Bruno")
Internet: www.uaacs.it

martedì 9 maggio 2017

MACRON: L’UTILE IDIOTA DELL’ISLAM

Ci sono personaggi peggiori di coloro che appoggiano il fascismo islamico e sono quelli che non vedono o fanno finta di non vedere la minaccia incombente sull’Europa: sono gli "utili idioti" dell’Islam ovvero gli "utili infedeli".

Allo sterminato elenco dei supporter del suicida globalismo “multiculturalista”, di solito opera di ingenui filantropi o di patentate canaglie, si è aggiunto ora il neo-presidente francese Emmanuel Macron.

Nel delirio osannante dei media italiani, nessun mezzo di comunicazione ci ha informato di come Macron sia stato in realtà ostaggio del voto islamico e addirittura largamente infiltrato da militanti della Fratellanza Musulmana, di cui avremo contezza nelle prossime elezioni legislative, facendo la conta del numero dei canditati islamici.

Emblematico il fatto che il 24 aprile l’UOIF (Union des Organisations Islamiques de France), espressione della Fratellanza Musulmana, aveva invitato tutti i musulmani a “votare contro le idee xenofobe, antisemite e razziste del Fronte Nazionale e a votare massicciamente per il signor Macron”, usando lo spauracchio Marine Le Pen (una delle tante declinazioni della dittatura del capitale) per i propri fini egemonici sull’Europa e trovandosi in piena sintonia con l’attuale establishment politico-finanziario parassitario.

Emmanuel Macron e il suo collaboratore Mohamed Saou
Inquietante infine il caso di un rappresentante del movimento politico di Macron “En Marche”, Mohamed Saou, vicino al movimento islamico “Indigenes De la Republique”, aperto sostenitore della UOIF e autore di numerose campagne "Io non sono Charlie" su Twitter e che Macron aveva definito in un fuori onda “un ragazzo molto bravo”...

UAACS - Unione per l'Ateismo Antireligioso ed il Comunismo Sovietico

venerdì 28 aprile 2017

LE ANIME BELLE DELLA SOLIDARIETA’ TRA AFFARI, MIGRANTI E ONG

«L'immigrazione verso l'Europa ha numeri insostenibili. Chi entra, chiunque sia, deve avere un visto, documenti regolari, un'identità certa. I clandestini, come persone che vivono in un Paese illegalmente, devono essere espulsi. E chi rimane non può avere diritto di voto, altrimenti i musulmani fondano un partito politico e con i loro tassi di natalità micidiali fra 30 anni hanno la maggioranza assoluta. E noi ci troviamo a vivere sotto la legge di Allah... 
Ogni emergenza ha diversi stadi di crisi. Ora siamo all'ultimo, lo stadio della guerra... Nello stadio di guerra non si rispettano le acque territoriali. Si mandano gli aerei verso le coste libiche e si affondano i barconi prima che partano. Ovviamente senza la gente sopra. È l'unico deterrente all'assalto all'Europa » (Giovanni Sartori) 
L’industria della “solidarietà” - dalla Caritas a Emergency, da Medici Senza Frontiere a Save the Children, dall'Unicef fino a Moas - va a gonfie vele, con tanto di miliardari speculatori come Gerorge Soros, ex-ufficiali maltesi come Ian Ruggier, produttori di coltelli da guerra come Robert Pelton, stravaganti ricchi coniugi maltesi come Cristopher e Regina Catambrone e principesse reali come Anna Mountbatten-Windsor.
Che a difendere questi filantropi di se stessi ci siano casi umani come la Boldrini, ministri dal portamento mussoliniano come Minniti, scherzi della natura politica come Orlando, ex Craxi-Berlusconiani come Mentana e giornali della Provvidenza come l’Avvenire, ci dice subito da che parte stare, sicuramente non dalla parte di questi “utili idioti” dell’egemonia islamica.

Una fila di barche piene di migranti forzati che si perde a vista d’occhio nei pressi delle coste libiche in attesa di essere traghettati in Italia da navi di ONG italiane, francesi, tedesche e spagnole, una vera è propria internazionale dell’immigrazione pervasiva.

Solo le “anime belle” (come Saviano e il prete mancato Erri De Luca) o gli imbecilli o i malfattori, possono negare che in Europa sia in atto una invasione "incruenta", subdolamente orchestrata dalle nazioni arabe e musulmane e finalizzata al dominio etnico-religioso che, nel giro di pochi decenni, porterà l’Europa a diventare un continente retto dalla sharia invece che dai principi dell’Illuminismo e della Rivoluzione Francese. 

UAACS - Unione per l'Ateismo Antireligioso ed il Comunismo Sovietico

martedì 18 aprile 2017

MATTARELLA PREMIA I DUE POLIZIOTTI CHE INNEGGIAVANO A MUSSOLINI E A HITLER SU FACEBOOK


Roma, 10 aprile 2017. Sergio Mattarella, il Capo dello Stato-fantoccio-del-capitale, in occasione del 165° Anniversario della fondazione della Polizia di Stato, ha premiato i due poliziotti Luca Scatà e Cristian Movio, per l'uccisione del terrorista islamico Anis Amri, nonostante nei loro profili facebook e di altri social network, fossero presenti foto e post con saluto romano, esaltazione di Mussolini, di Hitler e del fascismo
  
I profili sono stati subito oscurati dal questore di Milano accampando motivi di sicurezza, in realtà con il solo scopo di nascondere le inquietanti tendenze politiche di estrema destra molto comuni tra le forze dell’ordineMa la rete non perdona…

Dal profilo Facebook dell'agente Luca Scatà: 
saluto romano durante una visita all'EUR


Una esplicita apologia del fascismo per celebrare
il 70° anniversario della morte di Mussolini
il 25 aprile 1945: dux, nobis, grande uomo.


Una adesione totale al fascismo e il rifiuto assoluto 
del 25 aprile, giorno di lutto e non di liberazione.


Dal profilo Facebook dell'agente Cristian Movio:
una bibita con la scritta "Adolf" e la foto di Hitler con 
“Grazie fratello”. Inequivocabile propaganda nazista.


Il governo tedesco, dopo la visione delle foto inneggianti a Hitler, a Mussolini e al fascismo, non darà più alcuna onorificenza ai due agenti italiani, inizialmente osannati per aver ucciso il terrorista islamico Anis Amri (strage di Berlino).

Uno Stato degno di questo nome, avrebbe dovuto subito radiare dalle forze dell'ordine i due agenti e metterli sotto processo, invece li ha premiati con tutti gli onori!  
  
Dalla motivazione per la Medaglia d'oro al Valor Civile per i due agenti: “Chiaro esempio di eccezionale coraggio, straordinario senso del dovere a favore della collettività ed elette virtù civiche (sic!)”. 

Uno stato clerico-fascista che premia due “tutori” della legge filo fascisti: è perfetto!

UAACS
Unione per l'Ateismo Antireligioso ed il Comunismo Sovietico

sabato 15 aprile 2017

STATI UNITI E COREA DEL NORD: CHI E’ L’AGGRESSORE?

 
1) L’USO DELLA BOMBA ATOMICA E DELLE ARMI DI STERMINIO
  • L’unico paese al mondo ad aver usato la bomba atomica sono gli USAa Hiroshima e Nagasaki, il crimine contro l’umanità più orribile che sia stato mai compiuto, molto peggiore delle armi chimiche, furono uccisi 200.000 civili inermi e altre migliaia nei decenni successivi per radiazioni, ma purtroppo i responsabili non sono mai stati processati. 
  • In questi giorni i media parlano, con la tipica esaltazione dei servi, della mega  bomba usata in Afghanistan. Ma il gigantismo distruttivo degli USA non è una novità visto che questa nazione è avvezza a spropositate devastazioni e gratuiti massacri di civili: nel bombardamento di Dresda del 1945 morirono in un colpo solo 35.000 civili secondo le stime ufficiali, 250.000 secondo il cancelliere tedesco Adenauer, mentre in quello di Tokyo del 1945 ci furono almeno 100.000 vittime, ma per queste e altre numerose carneficine, veri e propri genocidi senza l’uso di camere a gas, nessun americano fu mai processato per crimini contro l’umanità. 
Chi rappresenta un pericolo per l’umanità, gli USA o la Corea del Nord?

2) PAESI CON ORDIGNI NUCLEARI
  
Nazione                    
Testate nucleari
Russia (ex  URSS)
8.500
Stati Uniti

7.700
Francia
300
Cina
240
Regno Unito
225
Pakistan
90 - 110
India
80 - 100
Italia (Nato)
70-90
Turchia (Nato)
50-90
Israele
80
Belgio (Nato)
10-20
Germania (Nato)
10-20
Paesi Bassi (Nato)
10-20
Corea del Nord
< 10
  
Chissà quanti italiani sanno che nel loro paese ci sono ben 90 testate nucleari, di cui 50 dislocate ad Aviano (in Friuli) e 40 a Ghedi (in Lombardia)! Come si vede la Corea del Nord è all’ultimo posto con un numero di testate inferiore a 10.  

Quali sono i paesi pericolosi? Stati Uniti, tutti gli altri o la Corea del Nord?

3) TEST NUCLEARI EFFETTUATI

Nazione
Test nucleari
Stati Uniti
1 054
Russia (ex URSS)
715
Francia
210
Regno Unito
45
Cina
45
India
6
             Pakistan
6

Corea del Nord
4
  
Da notare il numero gigantesco di test nucleari degli USA, che, ricordiamo, hanno delle conseguenze ambientali devastanti. Altri paesi sono sospettati di aver compiuto test nucleari occultati (il Sud Africa ad esempio). Ancora una volta la Nord Corea è all’ultimo posto.
  
Chi ha devastato il pianeta? Gli USA, gli altri paesi o la Corea del Nord?

4) CHE COSA E’ LA COREA
La Corea, a differenza degli USA, non ha mai invaso o bombardato nessuno. Gli abitanti di questa porzione di terra hanno una cultura e una civiltà di 5000 anni, ma dagli inizi del XX secolo ha subito una brutale dominazione da parte dei giapponesi, che vide i comunisti in prima fila per la liberazione dall’invasore, con una strenua lotta costata la vita a decine di migliaia di militanti, durata quasi 25 anni e che vide protagonisti grandi uomini e rivoluzionari come Pak Hong-yong.

  
La Corea del Nord ha un tasso
di alfabetizzazione del 100%
Ma alla fine della seconda guerra mondiale di fatto si passò dalla dominazione giapponese a quella americana: l’8 settembre 1945 le truppe USA occuparono la parte sud della Corea (dove si trovava la sede del riammesso Partito Comunista), istituendo per tre anni un governo militare sotto il comando del generale americano Hodge, che da subito iniziò una caccia spietata ai “comunisti”, ovvero la maggioranza della popolazione che comprendeva contadini in miseria, combattenti della resistenza anticoloniale, populisti, fautori della riforma agraria, progressisti, simpatizzanti di sinistra, ecc.

Gli americani diedero il potere a quella élite di funzionari, polizia coloniale, proprietari terrieri e latifondisti che aveva collaborato e si era arricchita con i governi di occupazione giapponesi e che era odiata dalla popolazione. Questa élite andò a costituire la base del Partito Democratico di Corea, foraggiato con finanziamenti della CIA (come avvenne poi anche per il Partito Democratico Liberale giapponese), perché garantiva gli interessi stranieri, le loro proprietà, le loro imprese e le loro concessioni.

5) CONCLUSIONI     
  
La copertina di uno dei pochi libri
non allineati al dogma americano. 
Un principio cardine della (il)legalità del capitale, degli sfruttatori e dei sopraffattori dell’umanità è quello di accaparrarsi con la forza e per secoli, gran parte delle risorse e poi dire: “D'ora in poi non si ruba più, d'ora in poi non si usa più la violenza, d'ora in poi la proprietà è privata”.
  
Ugualmente, dopo aver imposto la religione cristiana per secoli con il ferro e il fuoco, con torture e assassini, con stermini di massa e lavaggi del cervello collettivi e avere creato le cosiddette “tradizioni dei popoli”, i dominatori dicono: “D’ora in poi vige la libertà di culto, d'ora in poi decide la maggioranza".
  
Checché se ne pensi del governo della Corea del Nord, proprio secondo gli standard della legalità borghese, si tratta di un paese sovrano i cui confini sono inviolabili come quelli di qualsiasi altra nazione.
  
La Corea del Nord ha tutto il diritto di possedere ordigni atomici come altri paesi e ha il diritto di fare tutti i test nucleari e missilistici che ritiene indispensabili, come lo hanno fatto per decenni gli altri. 
  
L'America, dopo decenni di ridicolizzazione dei
leader della Corea del Nord, con Trump si ritrova
a sua volta ad essere oggetto di discredito e sberleffo
Viste le minacce reiterate degli USA e ora del presidente Trump, la scelta di possedere armi atomiche dà pienamente ragione alla Nord Corea, poiché se non ci fosse stata la deterrenza nucleare, questo paese sarebbe già una delle tante colonie americane. Deve essere il popolo della Corea del Nord a decidere se il governo attuale è giusto per loro o no, usando i mezzi che più ritiene opportuni.
  
Qualsiasi ingerenza nella Corea del Nord con spie, finanziamento di gruppi politici ostili, uccisioni di capi di governo o peggio bombardamenti come quelli paventati dagli USA, spalleggiati dai lacchè dei governi europei e fomentati con malcelata eccitazione da tutti i mezzi di comunicazione borghesi, marci e venduti al capitale, costituisce una violazione palese di quella legalità internazionale che l'occidente sbandiera quando si tratta di difendere i propri privilegi e lo "status quo" frutto di soprusi, massacri e furti di secoli. 

UAACS
Unione per l'Ateismo Antireligioso ed il Comunismo Sovietico

Documentazione utile: